Ok, lo ammetto, è una stagione un po’ incomprensibile, un anno fa caldo, l’anno dopo si congela,
non sai mai cosa metterti – e in qualsiasi modo decidi di uscire di casa ti sei sicuramente vestito troppo leggero. Cappello si o cappello no? Forse è ancora troppo presto. Però tira vento.
Senti ma secondo te, è già ora di mettersi le calze con i vestiti? Sto sondando il territorio.
Ma nnnno! Pfff, le calze! Piuttosto vai di vestito lungo e stivaletto.
Che poi dipende dove sei, perché a Roma era arrivato il freddo ed ora è tornato quell’autunno tiepidino, a Milano invece il triplo strato non te lo toglie nessuno – e il famigerato cappello è quasi d’obbligo.
Eppure chiamatemi pazza, ma io amo il cambio di stagione ed amo Ottobre.
Le foglie, i colori che cambiano, la pioggia – non so, magari mentre sei in casa con i calzettoni appena tirati fuori, magari – il caffè alla nocciola.
L’anno è ricominciato da un mesetto, progetti di vita iniziano ad avvicinarsi alle porte.
Devo imparare a dire di no ai dolci mentre l’agenda nuova inizia a farsi spazio nella mia mente.
Le castagne iniziano a profumare il centro della città e intanto l’odore della Cagnina mi riporta in Romagna.

Tra l’altro non è solo il tempo ad impazzire, noto sempre con piacere che l’alternativa filosofia di Brezsny appena arriva settembre inizia a dare il meglio di sé per noi invertebrati – sono sempre più convinta che i Pesci siano il segno più allucinato dello zodiaco, ma tralasciando astrologie varie e pianeti che orbitano dove non dovrebbero, con Ottobre mi viene in mente un solo appuntamento imperdibile:
The Love Affair, l’evento unconventional dedicato al matrimonio creativo, unico in Italia.

L’anno scorso sono state tante le ispirazioni, Cristina di Giovanna, wedding planner di Le Jour Du Oui e Sofia de Il Profumo dei Fiori ci hanno sorprese dando come input tre temi principali:
Boho Chic, Organico-Botanico e Nordico- Geometrico, ed io ricordo benissimo di essermi lasciata conquistare dalla deliziosa pronuncia inglese di Betty Soldi durante il suo workshop di calligrafia a mano libera, oltre che dagli spettacolari allestimenti dei fornitori.

Così, in attesa di scoprire come i futuri 40 espositori riusciranno ad interpretare la nuova parola chiave (Contaminazione), voglio fare con voi un passo indietro e rispolverare l’affascinante atmosfera di Officine del Volo durante il weekend autunnale del 2015.

The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015 The White Plan | The Love Affair 2015

Quest’anno, per la seconda volta, la location da stravolgere rimane Officine del Volo, a Milano.

Ancora poco alla terza edizione e non mancheranno gli imperdibili workshop e appuntamenti speciali a riempire le due giornate, il 22 e 23 ottobre 2016.

Pronti?! Dovete solo resistere altri 4 giorni.

Io intanto inizio a tirare fuori piumino e tè caldo.

Ci vediamo a Milano!

C.

Ph. Carlotta Zoffoli