E poi vieni praticamente minacciata dalla tua migliore amica – che per fortuna è una tipa tranquilla, se no la tua vita si sarebbe già conclusa mesi fa – per tornare a scrivere sul blog che con tanto dispiacere negli ultimi mesi hai dovuto trascurare un po’ – mo’ vi racconto…

Allora, da dove iniziare… tutto ebbe inizio nel lontano luglio dello scorso anno – Carlotta, tira corto
…ok, stringo: misonotrasferitaaRomaperfareunMasterinEventManagementedaalloranonmenesonopiùandata,
orastolavorandoinun’agenziadiMarketingeComunicazionefighissimachesichiamaApload. 

Bon, ciao, articolo finito!

Scherzi a parte, sono sempre la stessa pallina del flipper che si diverte a non disfare mai il trolley per i continui spostamenti – ok, in realtà non lo disfo perché sono pigra inside –, sono sempre la stessa romagnola, solo che mi sono trasferita in una città un pelo più grande rispetto al mio paese d’origine – beh dai, quella differenza di quasi 3milioni di abitanti, però va bene –, ho acquisito qualche chiletto a causa dei tonnarelli cacio e pepe delle 21 – sto ancora decidendo se far finta di niente o se iscrivermi in palestra – e ogni tanto mi diverto ad imitare l’accento romano,  ma per il resto non ho mollato i miei amati eventi, anzi, ci sono più dentro che mai(l) – ebbene si, ve la presento, si chiama Mail ed è la mia nuova BFF.

Questo cambiamento di coordinate mi ha fatta sentire nel posto giusto al momento giusto.
Presente quella sensazione che-non-ti-fa-diiiire, che miii piaaaaci per davveeeeero, anche se non te l’ho deeeeetto – scusate, momenti down – dicevo, quella sensazione per cui sai che le cose andranno esattamente come devono andare?! Ecco, QUELLA – poi non entro nel merito del mio pensiero filosofico se no famo notte.

E quindi eccomi qui, ad occuparmi di strategie di marketing, campagne di comunicazione e organizzazione di eventi; a sentir parlare di feedback, key visual, debrief, plenaria, e acronimi come asap, tbd e fyi – quanto mi esalto per queste cose da nerd!

Non so se si è capito, ma questo mio piccolo mondo da ora in poi cambierà il fil rouge, inevitabilmente, perché in fondo è cambiata un po’ la mia vita, no?

Prendete un attimo i matrimoni – che rimangono comunque una passione che mi tiene ancorata a Pinterest e Instagram per ore –, metteteli da parte, almeno per ora, e se vi va seguitemi in una vita che non ha nulla di costante e definito se non la presenza della  sottoscritta – TBD.

Dai ma poi di che stamo a parlà?! Vi parlerò di ROMA, non credete anche voi sia la città più magica del mondo???

Ok, sono le 22.34, stanotte ho dormito un’ora e tutto il resto ve lo racconto domani!

See ya!

Ps: Il mio “diavolo” veste Michael Kors, e la adoro!